Tracce

Il mio tentativo per ricevere e dare informazioni utili.

Agisci: Class Action

Posted by giannigirotto su 16 luglio 2009

Voglio inserire nella mia sezione “Agisci” anche questo argomento, è troppo importante e non si insisterà mai abbastanza su di esso.

Già in diverse occasioni ho espresso come bisogna passare dalle lamentele all’azione, ed i miei inviti ad associarsi a Banca Etica, Altroconsumo, Amnesty International ecc. ecc. sono ovviamente conseguenziali a questa mia convizione.

Ora vi è una ulteriore possibilità trasversale, che interessa potenzialmente tutti, o meglio tutti quelli che hanno la coscienza sostanzialmente pulita, mentre è ovviamente invisa e temuta da chi c’è l’ha sporca.

Questa possibilità è appunto la CLASS ACTION. Per non usare paroloni o linguaggi complicati, si tratta della possibilità, da parte dei danneggiati da un determinato comportamento scorretto, di “fare causa” tutti assieme, e senza costo alcuno, contro il soggetto che ha provocato il danno. Esempi classici sono i clienti delle Banche quando queste addebitano dei costi non previsti o compiono qualsiasi altra operazione malevola, idem dicasi naturalmente per i clienti delle Assicurazioni, delle Compagnie di telecomunicazioni, i passeggeri di un treno mai partito, di coloro che hanno acquistato i BOND ARGENTINI o le azioni PARMALAT, chi ha mangiato alimenti deteriorati o inquinati, o i malati che hanno preso un farmaco che poi si è rivelato colpevolmente dannoso…….e insomma gli esempi non finirebbero mai.

Sino ad oggi i danneggiati suddetti dovevano armarsi di fede infinita verso la giustizia italiana e di un portafogli se non infinito sicuramente molto, ma mooooolto capace, e “fare causa” singolarmente contro la società “responsabile” del fatto. Insomma si trattava del classico caso “Mario Rossi contro l’Unicredit”, oppure “Luigi Bianchi contro la Telecom”, e quindi potete ben immaginare come vi sia una disparità di forze assolutamente insostenibile.

Capite altrettanto bene invece come le cose sarebbe decisamente diverse se al posto di un “Mario Rossi” ve ne fossero mille, diecimila o centomila, tutti danneggiati da un determinato evento causato da una certa azienda, e tutti potessero unirsi e indire un’unica causa.

Bene, negli Stati Uniti questa possibilità esiste da moltissimo tempo, ed ha portato ad esempio numerosi clienti a aprire una Class Action contro le Banche USA che non hanno garantito adeguatamente i loro risparmi e li hanno persi in conseguenza di investimenti speculativi azzardati (i famigerati titoli “derivati”). Chi non ricorda poi la bellissima Julia Roberts nel film premiato con l’Oscar “Erin Brockovic” interpreta la vera storia di un’assistente di un avvocato riuscire infine ad ottenere un grande risarcimento economico a favore di una serie di famiglie che per anni avevano bevuto l’acqua inquinata da un’industria chimica molto potente, sviluppando tumuri ed altre terribili malattie……

In Italia invece la situazione è ben diversa, l’attuale governo ha recentissimamente approvato una norma assolutamente annaquata e svilita, nonostante Altroconsumo avesse inviato un appello con più di 10mila firme.

E’ per questo pertanto che invito tutti coloro vogliano che venga introdotta anche in Italia una vera “Class action” ad aderire al relativo gruppo su Facebook e a controllare le iniziative delle varie Associazioni di Consumatori per aderire qualora venissero lanciati altri appelli a favore della stessa. Nel mio piccolo cercherò di tenermi/vi aggiornati anch’io.

Bookmark and Share

2 Risposte to “Agisci: Class Action”

  1. daniloraineri said

    la class action come è in USA !! quella !!

  2. […] voi così diventeremo ancora più forti. Per intanto se volete qualche altra informazione leggete qui, qui, qui, qui, e […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: