Tracce

Il mio tentativo per ricevere e dare informazioni utili.

Indispensabili: Economia Canaglia: Epilogo

Posted by giannigirotto su 27 marzo 2010

Sinora nella mia sezione “Indispensabili” ho inserito i collegamenti a dei file con gli estratti dei libri che volevo segnalare. Ora con questo libro, di Loretta Napoleoni, per il quale la ringrazio pubblicamente, vorrei cambiare approccio.

In questo caso infatti ho inserito un capitolo alla volta, sempre sotto forma di estratto, ma direttamente leggibile.

Questo è l’epilogo, e naturalmente andrebbe letto solo  dopo aver visto tutto il materiale precedente, ma per chi vede questo libro per la prima volta leggere queste poche righe di un epilogo così “rivoluzionario” può avere l’effetto di invogliarlo a leggere l’intero libro……

Epilogo, nuovo contratto sociale

La genesi dello stato-nazione è la storia del contratto sociale attraverso il quale gli individui creano le nazioni e ne preservano all’interno l’ordine sociale. I presupposti di tale contratto dipendono dalla volontà dei cittadini di cedere alcuni diritti al governo in cambio della garanzia, di pace e stabilità. La legittimità dei politici nasce quindi dalla volontà del popolo di ratificare il contratto sociale.

………..Giorno dopo giorno, però, la forza corrosiva canaglia del commercio guadagna terreno nel pianeta. Le pressioni dei fuorilegge, il dilagare della corruzione e dell’avidità erodono le fondamenta dello stato-nazione che via via si sgretola senza che i cittadini se ne rendano conto. Nella transizione verso lo stato-mercato lo stato rischia di diventare un potente strumento nelle mani dei fuorilegge e, paradossalmente, di penalizzare proprio coloro che ne fanno parte…………..

………….

In questo scenario coloro che si trovano in prima linea nella battaglia contro l’economia canaglia sono le popolazioni dei Paesi in via di sviluppo, uomini, donne e bambini sfruttati, ma anche i ceti medi del mondo occidentale, i giovani abitanti «senza diritto di voto» dei barrios del villaggio globale. Loro devono cavarsela da soli. Abbandonati o ignorati dallo stato-mercato vivono nella paura perché percepiscono che lo Stato non è più in grado di proteggerli. La paura dell’ambiente in cui vivono, la paura della globalizzazione, la paura del futuro li spinge a ripiegare su antiche forme di comunità. Il tribalismo moderno è dunque la reazione naturale di autodifesa degli abitanti del villaggio globale all’economia canaglia…………..

…………..Saranno ancora una volta i vincitori, cioè la Cina e l’Islam, a redigere il nuovo contratto sociale.

Certo è prematuro, ma proviamo già a ipotizzare alcune delle più importanti clausole…………………..

………….La natura canaglia dell’economia sarà imbrigliata dalla Sharia (la legge islamica che regola ogni aspetto della vita sia religiosa che civile). I fuorilegge verranno isolati da un codice etico che proibirà attività come il gioco d’azzardo, la prostituzione, la pornografia e il consumo di droghe. Gli hedge funds e i private equity saranno regolamentati da un sistema finanziario che rifiuta il concetto in base al quale il denaro genera denaro. I brevetti e i marchi scompariranno, riducendo gli antichi privilegi del capitalismo e dando slancio ai lavoratori instancabili che prospereranno grazie a quésta forma di liberalizzazione……………….

…………Il potere dei media sarà limitato dalla proliferazione dell’informazione sul web. Se le parti contrattuali si atterranno al nuovo contratto sociale, le questioni politiche saranno ancora discusse, ma è improbabile che potranno scatenare grandi sollevamenti.

Il nuovo ordine mondiale sarà governato da un asse invisibile che da Pechino si estenderà fino a Città del Capo. L’Europa e l’America saranno le prime a rimetterci. L’Africa e il Medio Oriente forniranno le risorse necessarie alla nuova leadership economica globale……………

Beh, io non so se le cose andrannno effettivamente così, però è certo che grandi sconvolgimenti socio-economico-politici sono in atto, e pertanto è meglio che tutti noi ci si attivi per essere parte attiva e non passiva di questi scenari. Personalmente i miei personali suggerimenti li ho inseriti nella pagina “Agisci“……   Buone azioni a tutti!

Bookmark and Share Gianni Girotto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: