Tracce

Il mio tentativo per ricevere e dare informazioni utili.

Radio trasmissione “Non con i miei soldi”: Associazioni di tutela dei Consumatori

Posted by giannigirotto su 21 gennaio 2013

Per chi avesse difficoltà di udito, o per qualche altro motivo preferisce una versione scritta, ecco la trascrizione della puntata. Le trascrizioni delle altre puntate le trovate qui

Ricordo invece che l’archivio con la registrazione audio lo trovate nel sito di BluradioVeneto, accessibile cliccando sull’immagine appena qua sotto…

______________

Logo BluradioVenetoBuongiorno da Gianni Girotto, eccoci ad un’altra puntata di “Non con i miei soldi”

Oggi parliamo di come usare i nostri soldi, o meglio una piccola piccola parte di essi, per difenderci da truffe ed inganni e farci aiutare in generale nella nostra vita di Consumatori, cioè quando acquistiamo qualcosa, tramite le Associazioni a difesa dei consumatori.

Tutti noi infatti abbiamo a che fare giornalmente con le società di telefonia, le banche, le assicurazioni, ma anche il con il pagamento delle tasse, con liti con i vicini, con separazioni e divorzi, oppure lavori mal eseguiti da elettricisti, idraulici, falegnami, oppure negozianti che non vogliono sostituirci un prodotto in garanzia, bollette della luce e del gas esagerate, treni aerei o traghetti in ritardo, alberghi o ristoranti, vacanze che ci hanno riservato qualche brutta esperienza ecc. ecc.

Insomma molto spesso siamo disarmati o comunque non sufficentemente preparati a difendere i nostri legittimi interessi e diritti di cittadini e consumatori, e quindi come e cosa fare.

Bene, per fortuna vi sono in Italia diverse Associazioni nate per difendere i Consumatori e i loro diritti, io in particolare vi parlerò di una di qeuste, Altroconsumo, semplicemente è quella che conosco decisamente meglio essendone socio da più di 20 anni, ma presumo che le altre abbiano diverse caratteristiche in comune.

Allora due parole di presentazione, Altroconsumo (www.altroconsumo.it) conta oggi 345mila soci italiani, è Indipendente e senza fini di lucro, e ha un unico obiettivo: l’informazione e la tutela dei consumatori. Da quasi 40 anni difende gli interessi e i diritti fondamentali dei cittadini: la protezione della salute e della sicurezza, la tutela degli interessi economici, il diritto a essere informati, a conoscere i propri diritti e a far valere le proprie ragioni, il diritto a essere rappresentati e ascoltati presso le istituzioni nazionali e internazionali, il diritto a vivere in un ambiente sano e a compiere scelte di consumo etiche e responsabili.

L’attività di Altroconsumo si esplica, si concretizza insomma in diversi modi:

– il primo è la stampa delle proprie riviste informative, che secondo me valgono tant’oro quanto pesano, e perchè lo dico, perchè sono riviste che insegnano, non si limitano cioè a dare dei giudizi o fare classifiche, ma insegnano quella teoria di base necessaria per far sì che il consumatore diventi difficilmente ingannabile.

Mi spiego meglio, la rivista principale, mensile, che riceverete se volete diventare soci, si chiama appunto Altroconsumo, e oltre a una serie di notizie in pillole, per così dire, si occupa di fare test comparativi su una moltitudine di oggetti di uso quotidiano, dalle lavatrici ai forni a microonde, dai pneumatici alle macchine per fare il pane in casa, dai prosciutti ai detersivi, dai cellulari alle colle universali, insomma nel corso degli anni ha preso in esame migliaia di prodotti. In ogni comparazione appunto la rivista non si limita fare la classifica dei migliori e dei peggiori, ma spiega come funzionano, gli elementi principali che compongono il prodotto, il principio di funzionamento, quali sono le cose a cui stare attenti, come si leggono i codici e le categorie, e vi assicuro che spiegano con un linguaggio veramente comprensibile a tutti, insomma vi rendono in grado di andare in un negozio e parlare alla pari con il commesso venditore, anzi spesso vi accorgerete di saperne pure di più.

Oltre alla rivista principale, vengono stampate altre riviste:

Soldi e Diritti, bimestrale, si occupa di banche, assicurazioni, investimenti, tasse, vita in condominio ed altri argomenti economici e finanziari, ma anche come far valere i propri diritti dai disservizi di un qualsivoglia fornitore o venditore che vi stia trattando non correttamente. Mi è piaciuta subito questa rivista perchè in ogni numero vi è sempre almeno un articolo sulle pratiche scorrette delle banche, non vi dico quante ne ho lette nel corso degli anni, magari più avanti vi dedicheremo una puntata, anche se credo che chi mi ascolta da un po’ abbia già capito quante scorrettezze e quanto cose al limite della legalità e oltre siano effettuate dalle banche, e a tal proposito lasciatemi ricordare ancora una volta l’alternativa etica offerta da Banca Etica.

Anzi l’occasione mi è propizia per segnalarvi che nel 2008 Altroconsumo ha effettuato uno dei suoi tanti test sulle banche, questa volta concentrandosi sulla “eticità” delle stesse, analizzando tutta una serie di parametri che valutavano la coerenza tra quanto affermato e quanto praticato. Bene, nel test era finalmente presente, per la prima volta, anche Banca Etica, e con mia enorme soddisfazione ho potuto finalmente vedere una “investitura ufficiale” di ciò che vado ripetendo da molti anni, e cioè che Banca Etica è davvero etica, contrariamente alle altre banche prese in esame, che invece escono dal test assolutamente screditate in tal senso (e pensate che il test è stato fatto PRIMA dello scoppio della grande crisi finanziaria e bancaria mondiale del 2008, prima cioè che fosse evidente a tutti quanto le banche stanno distruggendo l’economia mondiale).

Da parte mia ho inserito nel mio sito, nella sezione “Finanza Etica” questo articolo comparativo in questione, che spero ardentemente vorrete leggere e magari stampare e tenere in salotto, per farlo diventare uno degli argomenti di discussione ogni qualvolta qualcuno propone di “cambiare il mondo”; si può fare, e gli strumenti ci sono già.

Ok, una breve pausa poi continuamo.

 

Ben tornati. Stavamo parlando di una delle Associazioni italiane che si occupano di tutelare i diritti di noi cittadini quando diventiamo consumatori, cioè acquistiamo un qualsiasi bene o servizio. In particolare vi sto parlando di Altroconsumo e le riviste che stampa. Ripeto subito il loro indirizzo internet http://www.altroconsumo.it

La terza rivista si chiama “Salutest”, e come si capisce dal nome si occupa delle materie inerenti la salute, prevenzione, alimentazione, ambiente, farmaci e ricerca. Offre un’informazione utile a prevenire malattie e disturbi e gli consente di essere attivo, informato e consapevole delle cure che gli vengono proposte. Test Salute aiuta a orientarsi nel grande mercato della salute e del benessere fisico, e denuncia le eventuali carenze delle strutture sanitarie.

Mette a confronto i farmaci in commercio, i prodotti dietetici, quelli per l’infanzia e mette in guardia dalla pubblicità ingannevole.

Anche in questo caso voglio sottolineare l’aspetto divulgativo e informativo di queste riviste, in quanto ripeto non si limitano a giudicare e denuciare, ma spiegano, spiegano, spiegano. Ogniqualvolta parlano di un problema medico, ne spiegano cause, effetti, la fisiologia coinvolta, insomma sempre la teoria di base per comprendere ed imparare, sempre spiegato in maniera esemplare, comprensibile ma scientificamente rigorosa e corretta. Quindi non dico che si diventa medici leggendola, ma sicuramente la propria cultura scientifica sale parecchio.

Un’altra rivista si chiama Hi-Test e tratta ed è per gli appassionati del settore informatico, del mondo digitale, di Internet in generale.

Oltre a queste riviste Altroconsumo mette a disposizione una serie di “Guide” e Manuali di approfondimento su singole materie. Faccio degli esempi leggendovi alcuni titoli che si commentano da soli: Capire le pensioni, Esami medici, Guida all’eredità, MAlattie e dolori reumatici, Assicurazioni, Il manuale delle pulizie, Guida alle allergie, Dimagrire, Guida alle banche, Guida alla gravidanza, Comprare e vendere casa, Mutui e finanziamenti ecc.

Io ne ho diverse di queste Guide e ho anche il “Manuale del fai da te” che spiega come fare i piccoli lavori di muratura, di falegnameria e di bricolage in casa, e vi assicuro che sono scritti in maniera veramente comprensibile e con moltissimi disegni esplicativi molto ben fatti.

Ma riviste, guide e manuali sono solo una piccola parte dell’attività di questa Associazione proconsumatori, ve ne sono altre estremamente importanti.

Altroconsumo offre innanzitutto un servizio di consulenza telefonica davvero impagabile, e ovviamente gratuito per i soci, consulenza che può essere giuridica, economica, fiscale, sulle tariffe telefoniche, sui farmaci, sulle assicurazioni. Non vi dico quante volte li ho chiamati e quanti problemi mi hanno aiutato a risolvere.

Altroconsumo poi ha aperto diverse Class Action, le azioni collettive che vedono centinaia di danneggiati unirsi contro un soggetto, vuoi i Treni per i pessimi servizi ai pendolari, vuoi gli Enti pubblici per il rimborso dell’iva non dovuta sulla tassa sui rifiuti, vuoi le banche per le commissioni non dovute.

Sottolineo questa attività di Altroconsumo, perchè è forse la migliore esemplificazione di cosa significa essere un’Associazione, significa che tutte quelle volte che il singolo cittadino è in condizione di enorme inferiorità rispetto ai grandi fornitori, ecco che unendosi la situazione si riequilibria, e si possono sostenere le spese e gestire i tempi e le competenze necessarie per andare in tribunale per difendere i propri diritti.

Altroconsumo svolge poi costante opera di pressione sia presso gli Enti Pubblici preposti ai controlli e alla produzione delle leggi, con segnalazioni e suggerimenti, sia naturalmente presso le grandi multinazionali, con una serie innumerevoli di denunce e affiancamenti di consumatori danneggiati.

Ci sarebbero moltissime altre cose da dire, come i servizi gratuiti per trovare il farmaco generico più economico, il calcolatore online per trovare la tariffa telefonica più conveniente e idem l’assicurazione auto, e tantissima altre cose ancora, ma mi rimane solo il tempo per parlarvi dei costi; cosa costa associarsi ad Altroconsumo?

la quota è annuale e dipende da quante riviste volete ricevere, in pratica cioè ci si associa semplicemente abbonandosi ad almeno una rivista, quindi ve la potete cavare tranquillamente co molto meno di 100 euro all’anno, ripeto meno di 100euro all’anno. Ora se pensate che con tale cifra non pagate nemmeno un parere preliminare di un avvocato, mentre qui avete per un anno intero una consulenza totalmente gratuita, capirete che sono soldi molto ben spesi. Inoltre della serie “vorrei prima provare”, Altroconsumo vi dà la possibilità di associarvi temporaneamente per due mesi, appunto per verificare da voi stessi, al costo di 2 Euro complessivi. Io vi consiglio di provare, 2 euro veramente sono accessibili, potrete dal giorno dopo chiedere l’assistenza giuridica, che ricordo si può fare telefonicamente chiamando dei numeri telefonici fissi con il prefisso 02 milano, quindi niente costi nascosti, poi deciderete, e vedrete che non ne farete più a meno. Ripeto tutte le informazioni le trovate naturalmente sul loro sito http://www.altroconsumo.it.

Ecco quindi che con i nostri soldi possiamo difendere i nostri diritti di singoli consumatori, e indirettamente contribuire così a creare un mercato più giusto dove i grandi fornitori trattano i loro clienti con meno arroganza.

Bene, per questa puntata abbiamo terminato, a me non mi resta che augurarvi un buon proseguimento e un a risentirci alla prossima.

______________

se ti piace condivi su Facebook e/o altri siti cliccando l’immagine qui a destra Bookmark and Share Gianni Girotto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: