Tracce

Il mio tentativo per ricevere e dare informazioni utili.

Indispensabili – Rapporto Sbilanciamoci 2014 (Controfinanziaria) – Introduzione

Posted by giannigirotto su 17 dicembre 2013

Ho già inserito nella mia sezione “Indispensabili“, sotto la sezione “Dossier”, questo rapporto che è noto comunemente con il nome di “Controfinanziaria”. E’ un lavoro che da diversi anni il mondo dell’altreconomia, della finanza alternativa, dell’commercio equosolidale ecc., insomma un raggruppamento di una cinquantina di ONG produce, come risposta a quello che ogni anno è il principale documento legislativo nazionale, cioè la cosidetta “Finanziaria”.

Si tratta di un documento preciso, puntuale, motivato, con il quale si dimostra che non solo un’altra strada è possibile, ma sopratutto è necessaria, per cominciare a riportare democrazia e equità nel nostro martoriato (dai politici) Paese.

Il rapporto è liberamente e gratuitamente scaricabile (basta cliccare sull’immagine di copertina), però è talmente importante che io mi dedicherò a farne una serie di estratti capitolo per capitolo, che pubblicherò spero con cadenza settimanale.

_____________________

Introduzione

Il governo ci ripete che dobbiamo continuare a “stringere la cinghia” perchè “è l’europa che ce lo chiede”. Invece la politica di “austerity” non funziona proprio, e lo dice nientedimeno che il Fondo Monetario Internazionale, che ha fatto “mea culpa” pubblicamente: i tagli alla spesa pubblica, nella maggior parte dei Paesi, provocano una caduta del Pil più veloce della riduzione del debito.
Il problema nasce dal fatto che la diagnosi è sbagliata:
– Non è vero che c’è un eccesso di welfare.

– Non è vero che la crisi è colpa delle finanze pubbliche

– Non è vero che i Paesi del sud europa hanno le maggiori responsabilità

– Non è vero che il rapporto debito/Pil è il parametro di riferimento da tenere sotto controllo

– Non è vero che i piani di austerità funzionano per diminuire tale rapporto

L’austerità è il problema, non la soluzione!

Eppure da parte dei burocrati europei si continua ad applicare una teoria economica fallimentare, con un’ostinazione che rasenta il fanatismo.

Premesso che con scelte diverse le risorse finanziarie ci sono, proponiamo anche che “deve essere il gigantesco casinò finanziario che ci ha trascinato nella crisi a sottoporsi a rigide misure di austerità, non i cittadini che hanno già pagato.

La nostra manovra è di 26 miliardi di euro, un importo decisamente consistente rispetto a quello previsto dal governo. Perchè siamo convinti che nell’attuale situazione non è possibile limitarsi a piccoli interventi di facciata. Occorre prendere i soldi dove ci sono, e impiegarli dove sono necessari. Non è solo una questione di maggiore giustizia sociale: ridurre le inacettabili diseguaglianze di reddito e ricchezza in Italia è un passaggio fondamentale per rilanciare la domanda e per uscire dall’attuale depressione economica.

Per andare in questa direzione proponiamo quindi una patrimoniale, una tassazione sui capitali scudati, di migliorare la tassa sulle transazioni finanziarie, di bloccare le grandi opere, di tagliare le spese militari, i finanziamenti alla scuola e alla sanità private e ai Centri di identificazione ed espulsione. E proponiamo di usare tali risorse per avviare una sperimentazione sul reddito minimo garantito, per avviare un piano del lavoro, per gli investimenti nell’istruzione, nella ricerca, nella cultura, nella politiche di assistenza e di inclusione sociale, nella tutela dell’ambiente e dei beni comuni, nella mobilità sostenibile, nel rilancio dell’edilizia popolare pubblica e nel sostegno alle forme di altraeconomia, dalla finanza etica ai Distretti di economia solidale.

_________________
I prossimi capitoli seguiranno nelle prossime settimane…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: