Tracce

Il mio tentativo per ricevere e dare informazioni utili.

Indispensabili – Diario di un Senatore di strada – Varie

Posted by giannigirotto su 15 febbraio 2015

diario-di-un-senatore-di-stradaElio Lannutti è una persona che parla chiaro, davanti a tutti e senza paura di nessuno. Una persona che al suo primo discorso al Senato si è permesso di dire “Etica ed economia sono due facce della stessa medaglia… l’economia non puà prescindere dall’etica dei comportamenti…” avendo denunciato pochi secondi prima anche la totale sottomissione della politica alle grandi lobbies economiche, in primis i “banchieri che hanno strozzato il Paese“.

Molti di voi lo conoscono senz’altro, essendo lui il Fondatore e Presidente dell’Adusbef (Associazione dei consumatori specializzata in banca e finanza), ma magari non tutti sanno che è stato Senatore, eletto come indipendente nelle liste IdV.  Questo libro racconta appunto la sua esperienza nell’aula di Palazzo Madama.

_________________________________________

Censura “amica”: il capogruppo Idv mi fece capire che non dovevo uscire dal mio “orticello” e occuparmi di temi che a suo dire erano riservati ad altri senatori del gruppo. Dopo qualche mese comunicai che non tolleravo nessuna censura interna e avrei agito direttamente in qualsiasi ambito.

Consob: la Consob ha grandi responsabilità, per omessa vigilanza, nei crack finanziari e industriali che hanno mandato in fumo risparmi per 50 miliardi di euro di un milione di famiglie. Nel caso Deiulemar hanno tentato di coinvolgermi in manovre legislative per salvare, con denaro pubblico, tale ‘azienda privata che si era resa protagonista di una vera truffa, ma ho rifiutato.

Il concorso delle mogli: ho presentato in 5 anni di legislatura 1800 interrogazioni e interpellanze. Su centinai di argomenti scottanti che per tutti gli altri erano tabù. In una interrogazione mi occupai del fatto che due colleghi senatori avevano partecipato alle nomine della Commissione di un concorso al Tar a cui partecipavano le rispettive consorti, che poi, guarda caso, avevano vinto tale concorso.

Gaetano Caputi: alcune ombre, tra l’altro, nonostante la nomina a direttore gnerale della Consob, Capoti ha mantenuto la carica della Commissine di garanzia sugli scioperi, un conflitto d’interessi denunciato anche da Federconsumatori.

Immunità ispettiva: riusci a rompere anche il tabù dell’immunità ispettiva cui erano beneficiarie lo Ior, Bankitalia, Consob, Agcom e SanMarino, depositando, dopo lunga lotta, un’interrogazione sulla Ior che non aveva rispettato la normativa antiriciclaggio.

Tetto stipendi pubblici: me ne sono occupato facendo passare un emendamento che impediva a tali stipendi di superare quelli dei Parlamentari, denunciando pubblicamente in aula come tra l’altro, nonostante gli utili delle banche in picco, gli stipendi dei banchieri fossero alle stelle.

Alessandro Profumo: ho presentato interrogazione sul fatto che la sua liquidazione è stata il doppio di quanto gli sarebbe spettato, avendolo premiato per risultati non raggiunti, ed invece per aver azzardatamento acquistato una banca tedesca piena di titoli tossici.

_____________________
I prossimi capitoli, tempo permettendo, seguiranno nelle prossime settimane, orientativamente uno ogni due settimane, mentre i precedenti li trovate qui.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: