Tracce

Il mio tentativo per ricevere e dare informazioni utili.

Indispensabili – Banda d’Italia – Cap. 2) I BUCHI DI BANKITALIA

Posted by giannigirotto su 30 settembre 2015

So che dovrei usare un tono molto più indignato nel parlare dei deprecabilissimi (come minimo – illeggitimi e quindi truffaldini come massimo, ma questo può dichiararlo solo la magistratura, non certo io…) comportamenti di Banca d’Italia, ma non ci riesco, dal momento che sono molti anni che ho smesso di indignarmi dei comportamenti degli esseri umani, che so essere perfettamente capaci di qualunque bassezza e meschinità.

D’altronde indignarsi e basta lo fanno già in moltissimi, ma senza agire poi di conseguenza, e quindi dimostrandosi nel migliore dei casi pigri, nel medio ipocriti e nel peggiore complici.

Io invece me ne resto tranquillo, e affianco chi, come Elio Lannutti, denuncia i comportamenti, supposti appunto illeggittimi, a suon di carte bollate presso le sedi competenti.

Lo affianco nel senso che come Parlamentare lotto per gli stessi ideali di giustizia, e come cittadino faccio di tutto per informare i concittadini della realtà in oggetto. Ecco quindi che aggiungo alla mia sezione “Indispensabili“, i riassunti di questo libro, che voglio offrire sia in versione videoriassunto, per chi se lo vuole ascoltare in auto, in bus, in treno, in bici ecc., sia in versione testo.

Il tema è d’importanza capitale e andrebbe discusso tutti i giorni dai massmedia cosidetti “mainstream”, ma si sa che certi argomenti sono “tabù”. Io nel mio piccolo ci provo e ho già pubblicato nella suddetta sezione “Indispensabili” gli estratti di diversi altri libri sull’argomento Finanza/banche, nello specifico (in ordine alfabetico):

Invito questi senz’altro tutti a leggersi i (riassunti dei) libri suddetti, e divulgarli, così come del presente libro, del quale inizio inizio oggi ad offrirvi i riassunti.

E se leggendo questo libro vi prende una sana rabbia, non sprecatela in azioni inefficaci, fate la cosa più semplice e nel contempo più efficace possibile, cambiate banca e togliete l’ossigeno a questo sistema bancario marcio e predatorio, immettendolo in uno sano, quello della finanza etica, di cui parlo e pratico da anni

_________________________________________

CAP. 2) I BUCHI DI BANKITALIA

Le porte girevoli: il capitolo inizia con la denuncia del continuo passaggio di funzionari che per anni hanno lavorato in Banca d’Italia, presso le banche private italiane. Quindi soggetti che per anni hanno lavorato per il controllore, passano a lavorare per i controllati. Inutile dire quanto questo porti a notevolissimi sospetti di collusioni. Per contrastare questo sistema deleterio, basterebbe una leggina di pochissimi righe, che impedisca questo rilevante cambio di casacca per un periodo di almeno 5 anni dalle dimissioni o dal pensionamento. Ma la politica e i sindacati bancari su questo tacciono.

Consob: Consob non si è accorta del più grande crack finanziario italiano, Parmalat, 50 miliardi di patrimoni sperperati. Com’è possibile che non si sia accorta che Parmalat iscriveva tra i propri debiti le emissioni di bond, che per legge devono essere classificati diversamente nei propri bilanci? Ugualmente nè Consob nè Bankitalia si sono accorte di un giro di Riba (Ricevute bancarie) FALSE per un controvalore di 3 miliardi. Cifre impressionanti a fronte delle quali nessuna giustificazione è possibile.

Consulenti mobili: Stefania Carrettini è una Commercialista che venne impiegata come Perito da un tribunale nel 2004, e in tale occasione redasse un corposissimo atto di accusa contro determinate banche. Però la ritroviamo nel 2010 all’interno del sistema bancario, in un escalation di incarichi, ed ovviamente i suoi giudizi mutano radicalmente.

Anna Maria Tarantola: l’attuale Presidente RAI è stata per anni vicedirettore generale di Banca d’Italia, quindi è un esempio del continuo passaggio tra le stesse persone, che evidentemente sono competenti su tutto, ed impediscono un vero ricambio generazionale.

UBI Banca: Un gruppo di persone “interne” avevano organizzato un sistema “privato” per gestire le nomine ai vertici dirigenziali del gruppo bancario, in barba ai sistemi di vigilanza.

Il regalo alle Banche: Saccomanni è stato Ministro del Tesoro e Direttore della Banca d’Italia. Il “suo” decreto trasforma il capitale sociale di Banca d’Italia da 156mila a 7,5 Miliardi di euro. Ovviamente il decreto non prevede affatto la nazionalizzazione di Banca d’Italia. Quindi in buona sostanza questa misura ha aiutato massicciamente le banche private (che ricordiamolo sono le socie di Banca d’Italia, quindi hanno visto le loro azioni moltiplicare il loro valore di quasi 50mila volte!!!) a ricapitalizzarsi, visto che tale misura è resa necessaria dalle recenti normative europee del settore (le varie Basilea 1, 2 ecc.)

L’oro degli Italiani: Banca d’Italia possiede oro per circa 80-100 miliardi di euro. Ora quest’oro è stato confiscato dalla BCE per “salvaguardare la credibilità del sistema europeo delle banche centrali! Sono circa 2400 tonnellate, la terza riserva al mondo, e naturalmente per motivi di riservatezza, Banca d’Italia non comunica l’esatta consistenza dei depositi nei diversi paesi in cui è stato depositato (in parte in Svizzera, in parte in altri Paesi). Quest’oro è di proprietà degli Italiani, e potrebbe servirci, come succede negli ultimi anni in molti altri Paesi, per ridurre il nostro debito e aiutare una politica interna, vendendone un po’. Esiste un accordo secondo il quale Banca d’Italia potrebbe venderne quasi 10 miliardi all’anno, cifra con la quale moltissimo si potrebbe fare. Ma sembra che l’unico interesse di chi sinora ha governato Banca d’Italia sia non venderlo, per mantenerne alto il prezzo e favorire gli speculatori, alla faccia dei cittadini.

__________________________________________________

Nelle prossime settimane pubblicherò il riassunto dei capitoli successivi, orientativamente uno ogni due settimane, mentre quelli precedenti li trovate qua

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: