Tracce

Il mio tentativo per ricevere e dare informazioni utili.

Indispensabili – Io so e ho le prove – Cap. 8, 9) Privilegi e sprechi dei top manager bancari

Posted by giannigirotto su 27 febbraio 2016

Ancora una volta so che dovrei usare un tono estremamente più indignato nel parlare dei deprecabilissimi (come minimo – illeggitimi e quindi truffaldini come massimo, ma questo può dichiararlo solo la magistratura, non certo io…) comportamenti degli Istituti di Credito, delle banche insomma… Ma non ci riesco, anche perchè seguo questa materia da quasi trent’anni, e so da tempo di quanti misfatti si siano macchiate le suddette, che in questo libro vengono messe tutte in fila, e spiegate e dettagliate al di là di ogni ragionevole dubbio.

D’altronde indignarsi e basta lo fanno già in moltissimi, ma senza agire poi di conseguenza, e quindi dimostrandosi nel migliore dei casi pigri e indifferenti, nel medio ipocriti e nel peggiore complici.

Io continuo imperterrito come cittadino e, finchè lo sarò come Parlamentare, ad offrirvi riassunti di libri che approfondiscono la materia, e quindi e aggiungo alla mia sezione “Indispensabili“, i riassunti di questo libro, che voglio offrire sia in versione videoriassunto, per chi se lo vuole ascoltare in auto, in bus, in treno, in bici ecc., sia in versione testo.

Il tema è d’importanza capitale e andrebbe discusso tutti i giorni dai massmedia cosidetti “mainstream”, ma si sa che certi argomenti sono “tabù”. Io nel mio piccolo ci provo e ho già pubblicato nella suddetta sezione “Indispensabili” gli estratti di diversi altri libri sull’argomento Finanza/banche, nello specifico (in ordine alfabetico):

Invito questi senz’altro tutti a leggersi i (riassunti dei) libri suddetti, e divulgarli, così come del presente libro, del quale inizio inizio oggi ad offrirvi i riassunti.

E se leggendo questo libro vi prende una sana rabbia, non sprecatela in azioni inefficaci, fate la cosa più semplice e nel contempo più efficace possibile, cambiate banca e togliete l’ossigeno a questo sistema bancario marcio e predatorio, immettendolo in uno sano, quello della finanza etica, di cui parlo e pratico da anni

_________________________________________

Cap. 8) Privilegi e sprechi dei top manager bancari

 I sistemi incentivanti e i benefit rappresentavano sino al 40% in più della retribuzione ordinaria, e ciò modificava antropologicamente la figura del bancario che, prima che al cliente, pensava, com’è ovvio, a sè stesso.

Poi vi erano una lunga serie di benefit per i manager, dall’auto e telefono aziendale, vacanze premio, televisori, gioielli… senza contare tante prestazioni semplicemente “regalate” dalle aziende clienti della banca, per ingraziarsi il manager di turno…

Cap. 9) Nulla è cambiato

 A trattare con i clienti “imprenditoriali” venivano impiegate sopratutto donne piuttosto avvenenti, dal momento che l’uomo è tendenzialmente suscettibile alla persuasione femminile, che con un rassicurante sorriso consigliavano di sottoscrivere “una piccola polizza assicurativa…”, che però tale non era, essendo un micidiale “derivato”, che tutelava esclusivamente la banca… (su cosa siano i derivati rimando a quest altro capitolo riassunto, ndr…) e che rappresentavano il prodotto finanziario da vendere sempre e comunque, ad ogni costo.
Ma la cosa forse più grave in assoluto, è stato l’atteggiamento generale delle banche di negare il credito, ma non dichiarandolo esplicitamente, ma viceversa mettendo in atto un “ostruzionismo” burocratico, fatto di continue richieste di nuovi documenti e correzioni, in modo da sfiancare letteralmente il cliente affinchè questi demordesse dalla sua richiesta di ottenere un credito. Questo è stato dovuto al fatto che le banche avevano capito di essere “piene” di crediti a rischio, le famose “sofferenze”, e pertanto avevano preso la decisione di restringere fortemente i prestiti concedibili.
C’è stato un ulteriore cambiamento da parte delle alte sfere bancarie negli ultimi anni. Ad un certo punto si resero conto che, a causa delle numerosissime piccole e grandi infrazioni commesse nel loro operare, stavano portando a rischiare di perdere molti ricorsi legali presentati da clienti non sprovveduti. Ora, poichè tali ricorsi venivano “tacitati” tramite generose transazioni, cioè accordi extragiudiziali, fuori dai tribunali insomma, improvvisamente richiamarono tutti di funzionari “allo sportello”, insomma tutti i venditori, al più rigoroso rispetto delle norme. Peccato che sino al giorno prima era prassi consolidata non solo chiudere entrambi gli occhi sulle irregolarità, ma di approvarle implicitamente, pur di portare a casa le vendite dei loro prodotti finanziari.
A questo punto l’autore ricorda che una delle infrazioni più frequenti era la mancata corretta e completa compilazione del modulo cosidetto “mifid” che stabiliva quanto competente fosse il cliente, perchè la legge prescriveva che determinati prodotti fossero riservati esclusivamente a clienti “competenti”. Ora, poichè molti giudici hanno sancito che non basta una firma su un pezzo di carta a sancire che una persona è competente, ma si deve valutare ogni volta caso per caso, molti clienti hanno ottenuto risarcimenti dalle banche, e se vi riconosciute anche voi tra coloro che hanno firmato per l’acquisto di un prodotto rischioso, senza aver capito che lo fosse, sappiate che potete rivolgervi ad un giudice per chiedere un eventuale risarcimento. E il consiglio è naturalmente quello di rivolgervi preliminarmente ad un’Associazione di Consumatori.
.

infine, ad integrazione, ricordo la mia sezione “finanza etica” per approfondire e passare dalla rabbia alla soluzione…

__________________________________________________

Nelle prossime settimane pubblicherò il videoriassunto dei capitoli successivi, orientativamente uno ogni due settimane, mentre i precedenti li trovate qua

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: